Cerca
Cerca

Categoria: HOME PAGE – news

2 Aprile 2020

La valutazione genomica di aprile 2020 rientrerà tra le valutazioni storiche per ANARB. Molte le novità introdotte:

1° – applicazione del modello di calcolo one-step anche per i tori

Dopo un anno di utilizzo del nuovo modello per le vacche ora è giunta l’ora di applicarlo anche ai tori. Tutte le informazioni genomiche raccolte sulla popolazione femminile nell’ultimo decennio possono essere utilizzate finalmente per migliorare l’accuratezza della valutazione genomica dei tori

2° – variazione del sistema di calcolo delle percentuali

Così come introdotto un anno orsono per le vacche, da questa valutazione si modifica radicalmente il metodo di calcolo degli indici percentuali di proteina e di grasso anche per i tori. Il nuovo metodo riesce a identificare molto meglio le differenze tra i tori anche di età molto diverse così da poter paragonare più correttamente gli indici dei tori provati con quelli dei giovani genomici

3° – nuova base genetica per i caratteri produttivi e funzionali

Con lo scopo di mantenere invariati gli ordini di grandezza degli indici pubblicati per i tori è stato deciso di uniformare la base genetica usata per tutti i caratteri a quella fin qui impiegata per i morfologici. Ricordiamo che la base genetica è il punto di riferimento per l’espressione degli indici genetici, in altre parole tutti gli animali che compongono la base hanno una media di 0 per i caratteri produttivi e di 100 per gli altri caratteri. Da questa valutazione adottiamo per tutti i caratteri una base mobile (cioè che viene aggiornata ad ogni valutazione genetica) che include gli animali nati tra i 12 e i 15 anni prima. Nello specifico, per la valutazione di aprile 2020, sono inclusi nella base gli animali nati tra aprile 2005 e aprile 2007. Tale variazione sarà particolarmente visibile nella valutazione delle vacche pur non avendo nessun effetto sulla classifica degli animali.

4° – Adeguamento tecnico della formula dell’ITE

Visto che il nuovo modello di valutazione adottato restituisce una valutazione di tutti gli animali su un’unica scala, diversa da quella utilizzata in precedenza, si rende necessario un piccolo adeguamento tecnico alla formula dell’ITE. Tale adeguamento consente di applicare più accuratamente gli indirizzi selettivi decisi dalla CTC. In termini assoluti le variazioni di ITE sono minime per le vacche e passano inosservate nei tori.

Posted in HOME PAGE - news, VALUTAZIONI GENETICHE - news by Attilio Rossoni
30 Marzo 2020

Ecco il report genetico che raccoglie un ampio numero di nuove informazioni che gli allevatori e tecnici possono utilizzare per indirizzare la selezione verso soggetti più ecologici, con un maggior benessere e, allo stesso tempo, che riescano a mantenere la variabilità genetica presente nella popolazione.

I “vacca-semafori” sono rappresentazioni grafiche che danno un’immediata interpretazione dei numeri. Se la vacca è sorridente e verde il dato è desiderabile, la vacca gialla indica un valore intermedio mentre la vacca triste e rossa ci dice che dobbiamo prestare attenzione a quel carattere.

 


Il nuovo report LATTeco biodiversità dà informazioni utili per capire il possibile utilizzo del tori. L’indicatore di fuorilinea da un’indicazione della parentela media del toro con tutti gli animali vivi: più è alto il numero più è biodiverso il toro. Le due tabelle, invece, riportano le famiglie più o meno parenti con il toro così da poter individuare su che famiglie è meglio evitare l’utilizzo del toro e su quali è più facile un suo impiego.  Il report Biodiversità delle vacche e manze si differenzia da quello dei tori perché è costituito dal coefficiente di consanguineità dell’animale a sinistra mentre le due tabelle contengono i tori più o meno parenti con il soggetto.

 


Abbiamo stimato indici indiretti che ci permettono di dare una prima indicazione su quanto è ecologico geneticamente un soggetto. Formaggio prodotto, stimato in base ai parametri quali-qunatitativi del latte, ci permette di selezionare più precisamente per quello che ci interessa. L’efficienza alimentare indica quanto cibo l’animale deve assumere per produrre un kg di formaggio. Metano per kg di formaggio è infine il vero parametro ecologico perché, essendo le nostre vacche animali da reddito, non è importante quanto metano emettono singolarmente ma quanto ne producono per ogni kg di formaggio che riescono a produrre.


Tutte le informazioni sulle caratteristiche genetiche di ogni animale per quanto concerne il benessere sono raccolte in un unico blocco semplificate dalle vacche-semaforo.

 

 

25 Marzo 2020

È stato approvato dal Consiglio direttivo Anarb il documento di gestione dell’emergenza Covid-19.

Per scaricare e consultare il documento completo clicca qui

 

Posted in HOME PAGE - news by Francesca Frigo
16 Marzo 2020

E’ in arrivo per i nostri abbonati il n. 1/2020 della rivista “rb-la razza bruna”. Leggi in anteprima i contenuti della rivista.

Se non fai ancora parte dei nostri lettori, abbonati subito per essere sempre aggiornato sulle novità del mondo brunista.

Posted in HOME PAGE - news, RIVISTA - news by Francesca Frigo
30 Gennaio 2020

Vai su https://youtu.be/zWauTr040As

Per collegarti on line con il ring di Verona

 

GIOVEDì 30 GENNAIO

Dalle 14.00 alle 16.30: Valutazioni Mostra nazionale giovane bestiame

SABATO 1 FEBBRAIO

Dalle ore 9.00: Valutazioni Concorso OB, Confronto europeo, Mostra nazionale capi adulti

Posted in HOME PAGE - news by Silvia Dussin
22 Gennaio 2020

Dal 29 gennaio al 1° febbraio 2020, l’Italia ospita il Confronto europeo Brown Swiss.

Dopo circa dieci anni dall’ultima competizione internazionale svoltasi nel 2010 alla Fieragricola di Verona, il Belpaese torna ad ospitare un Confronto ufficiale patrocinato dalla Federazione europea Brown Swiss.

Le valutazioni hanno luogo sabato 1 febbraio, giornata interamente dedicata all’European Brown Swiss Championship.

Leggi tutto

Posted in HOME PAGE - news, MOSTRE E MANIFESTAZIONI - news by Francesca Frigo
8 Gennaio 2020

E’ in arrivo per i nostri abbonati il n. 4/2019 della rivista “rb-la razza bruna”. Leggi in anteprima i contenuti della rivista.

Se non fai ancora parte dei nostri lettori, abbonati subito per essere sempre aggiornato sulle novità del mondo brunista.

Posted in HOME PAGE - news, RIVISTA - news by Francesca Frigo
24 Dicembre 2019

Ottimo l’andamento della prima assemblea generale Anarb con gli allevatori delegati a rappresentare le diverse aree territoriali

Nonostante il tempo pessimo, gli allevatori della razza Bruna eletti nelle diverse assemblee territoriali erano presenti in massa il 12 dicembre scorso presso la sede Anarb, approvando e sostenendo in toto la non sempre facile, anzi, a volte turbolenta, attività dell’Associazione nazionale.

Dopo l’aperitivo di benvenuto e la presentazione dei servizi Anarb, oltre ai lavori assembleari i delegati hanno partecipato alla visita guidata al Centro genetico dell’Associazione. 

“L’anno 2018, come pure il 2019 – ha detto il presidente Silvano Turato nel corso del suo intervento – saranno ricordati a lungo nella storia delle Associazioni allevatori. Il 2018 ha visto, infatti, la definitiva approvazione del Dlgs 52/2018 che ha sostituito la storica legge 30/1991. Il decreto legislativo 52 a sua volta traduce alcune delle regole previste nel regolamento europeo 1012/2016, che ridisegna l’intero settore della riproduzione animale in Europa.

In Italia, in particolare, il Dlgs 52 ha introdotto il principio di terzietà tra chi gestisce la selezione (chiamati “Enti Selezionatori”) e chi rileva i dati utili alla selezione. Inoltre, è previsto che gli enti selezionatori siano costituiti direttamente da allevatori soci senza alcuna intermediazione.” 

Da parte sua il direttore generale Anarb, Enrico Santus, ha provveduto a illustrare gli ottimi risultati di un complesso anno di attività. 

L’Assemblea generale ha infine approvato, alcune modifiche allo Statuto sociale allo scopo di semplificare, razionalizzare e contenere i costi associativi; il Regolamento associativo; i bilanci consuntivo e preventivo; la nomina di un nuovo componente del consiglio direttivo.

Da parte dei presenti, non sono infine mancati interventi di plauso per il lavoro svolto e per le delicate decisioni assunte da parte dell’Associazione nazionale.

Posted in HOME PAGE - news, L'ASSOCIAZIONE – news by Patrizia Cavuoto
12 Dicembre 2019

La relazione del Comitato Direttivo consultabile on line

Posted in HOME PAGE - news, L'ASSOCIAZIONE – news by Silvia Dussin