Cerca
Cerca

Categoria: LATTECO – DIVULGAZIONE

21 Dicembre 2020

Genetica e termotolleranza nella Bruna italiana: il caso della proteina – La razza Bruna Italiana presenta delle soglie di resistenza allo stress termico più elevate rispetto alla Frisona e un’elevata eterogeneità a livello individuale, fatto che ci permetterebbe di selezionare per animali geneticamente più adatti a produrre in condizioni di stress. L’inserimento di un nuovo criterio selettivo prevede la sua misurazione e in una recente ricerca proponiamo utilizzare le soglie in termini di THI massimo sopra le quali l’animale inizia a ridurre le sue produzioni e definire un punteggio di intensità dello stress. La possibilità di effettuar un re-ranking dei tori in base alla loro capacità di trasmettere caratteri “termotolleranti” potrebbe dare uno strumento utile all’allevatore per la lotta attiva all’incremento medio delle temperature alle nostre altitudini.

Scarica l’articolo completo

21 Dicembre 2020

La genetica alla base dell’accrescimento e del peso degli animali – Gli animali presso il Centro genetico Anarb sono sottoposti al monitoraggio del peso. Ciò permette un confronto tra animali allevati nelle medesime condizioni ambientali. LATTeco, dopo avere identificato la migliore strategia per standardizzare i pesi corporei, ha valutato la componente genetica per i caratteri di peso a 240, 300 e 360 giorni di accrescimento. I risultati dello studio: i caratteri oggetto dello studio hanno media ereditabilità, l’accrescimento e il peso a 360 giorni sono i caratteri più interessanti dal punto di vista selettivo, l’accrescimento ha una relazione positiva con longevità, fertilità, produzione, componenti del latte (grasso e proteina) e sviluppo morfostrutturale corporeo. È possibile lavorare dal punto di vista selettivo su questi caratteri per migliorare la precocità degli animali e la produzione di carne.

Scarica l’articolo completo

21 Dicembre 2020

È possibile selezionare per un utilizzo efficiente delle proteine negli alimenti? – L’articolo approfondisce alcuni aspetti dell’impatto ambientale e della selezione studiati con il progetto LATTeco. I principali concetti che emergono sono: la concentrazione di urea nel latte può essere un nell’ambiente; inoltre l’indice genetico dell’urea nel latte, se associato alla concentrazione di caseine, potrebbe parametro utile per individuare squilibri nella dieta e può essere usata per ridurre le emissioni di azoto essere uno strumento in più per migliorare la sostenibilità della produzione del latte destinato alla caseificazione.

Scarica l’articolo completo

11 Settembre 2020

È uscito il tredicesimo inserto per LATTeco, per mantenere costantemente aggiornati i lettori di “rb-la razza bruna” sullo stato dell’arte dei lavori collegati al progetto europeo PSRN

Proroga Pac: non si può sbagliare – L’articolo del prof. Casati trae spunto dal Consiglio europeo di fine luglio. Un incontro che ha segnato un passaggio per le Istituzioni europee. In un periodo di contingenza, la Pac non poteva essere varata senza un rinnovato assetto e dopo alcuni rinvii, l’avvio della Pac è slittato al 1° gennaio 2023. Una soluzione di grande buon senso, che permette di ripartire conoscendo le risorse economiche disponibili. L’emergenza Covid 19 ha insegnato, fra le altre, che anche l’agricoltura va ripensata e devono essere previsti elevati margini di sicurezza quantitativa dell’offerta di cibo. I progetti della futura Pac devono quindi essere realistici e, come in LATTeco, partire dalla ricerca, fornendo risultati concreti che permettano lo sviluppo di un’agricoltura che utilizzi metodi basati sulla raccolta ed elaborazione dei risultati di una corretta ricerca scientifica.

Piano di accoppiamento genomico – La genomica è sempre più uno strumento fondamentale e di supporto per le scelte selettive negli allevamenti. Si utilizza: per selezionare i maschi, per scegliere le femmine dell’allevamento su cui fare embrioni e per orientare la decisione degli animali da riformare. Oggi, la genomica entra in modo determinante nelle scelte selettive, suggerendo all’allevatore quale toro sia più adatto ad ogni sua vacca. Il piano di accoppiamento Anarb può essere definito totalmente genomico, a seguito delle novità introdotte gli scorsi mesi: il calcolo della parentela genomica e la valutazione one-step.

Il temperamento della Bruna – Il temperamento degli animali è un aspetto studiato nel progetto LATTeco. Lo scopo è analizzare la fattibilità della valutazione genomica per il temperamento, per la riduzione dello stress animale e per rendere le generazioni future più docili e con comportamenti meno avversi. Anarb valuta il temperamento degli animali allevati al Centro genetico con una “prova comportamentale”. Dalle prove emerge come la Bruna abbia un temperamento moderatamente docile. Un’attitudine molto vantaggiosa per gli allevatori, che semplifica le pratiche di routine e migliora il benessere del bestiame.

LATTeco: che cosa è stato fatto nel 2019 – L’articolo illustra, capitolo per capitolo, una sintesi dell’ampio lavoro svolto nella seconda fase del progetto LATTeco “Le razze bovine da latte per la definizione di modelli selettivi sostenibili”, che include attività eseguite sino a dicembre 2019.

Dopo la prima fase di impostazione, il progetto è proseguito secondo gli obiettivi tecnici dichiarati, avendo già raggiunto completamente tutti gli Iov (Indici Oggettivi Verifica) sia del primo step (2017) sia del secondo step (2018). Avviati anche i lavori verso il raggiungimento degli obiettivi finali del progetto.

Posted in LATTECO - DIVULGAZIONE by Francesca Frigo
11 Settembre 2020

Proroga Pac: non si può sbagliare – L’articolo del prof. Casati trae spunto dal Consiglio europeo di fine luglio. Un incontro che ha segnato un passaggio per le Istituzioni europee. In un periodo di contingenza, la Pac non poteva essere varata senza un rinnovato assetto e dopo alcuni rinvii, l’avvio della Pac è slittato al 1° gennaio 2023. Una soluzione di grande buon senso, che permette di ripartire conoscendo le risorse economiche disponibili. L’emergenza Covid 19 ha insegnato, fra le altre, che anche l’agricoltura va ripensata e devono essere previsti elevati margini di sicurezza quantitativa dell’offerta di cibo. I progetti della futura Pac devono quindi essere realistici e, come in LATTeco, partire dalla ricerca, fornendo risultati concreti che permettano lo sviluppo di un’agricoltura che utilizzi metodi basati sulla raccolta ed elaborazione dei risultati di una corretta ricerca scientifica.

Scarica l’articolo completo

Posted in LATTECO - DIVULGAZIONE by Francesca Frigo
11 Settembre 2020

Piano di accoppiamento genomico – La genomica è sempre più uno strumento fondamentale e di supporto per le scelte selettive negli allevamenti. Si utilizza: per selezionare i maschi, per scegliere le femmine dell’allevamento su cui fare embrioni e per orientare la decisione degli animali da riformare. Oggi, la genomica entra in modo determinante nelle scelte selettive, suggerendo all’allevatore quale toro sia più adatto ad ogni sua vacca. Il piano di accoppiamento Anarb può essere definito totalmente genomico, a seguito delle novità introdotte gli scorsi mesi: il calcolo della parentela genomica e la valutazione one-step.

Scarica l’articolo completo

11 Settembre 2020

Il temperamento della Bruna – Il temperamento degli animali è un aspetto studiato nel progetto LATTeco. Lo scopo è analizzare la fattibilità della valutazione genomica per il temperamento, per la riduzione dello stress animale e per rendere le generazioni future più docili e con comportamenti meno avversi. Anarb valuta il temperamento degli animali allevati al Centro genetico con una “prova comportamentale”. Dalle prove emerge come la Bruna abbia un temperamento moderatamente docile. Un’attitudine molto vantaggiosa per gli allevatori, che semplifica le pratiche di routine e migliora il benessere del bestiame.

Scarica l’articolo completo

11 Settembre 2020

L’articolo illustra, capitolo per capitolo, una sintesi dell’ampio lavoro svolto nella seconda fase del progetto LATTeco “Le razze bovine da latte per la definizione di modelli selettivi sostenibili”, che include attività eseguite sino a dicembre 2019.
Dopo la prima fase di impostazione, il progetto è proseguito secondo gli obiettivi tecnici dichiarati, avendo già raggiunto completamente tutti gli Iov (Indici Oggettivi Verifica) sia del primo step (2017) sia del secondo step (2018). Avviati anche i lavori verso il raggiungimento degli obiettivi finali del progetto.

Posted in LATTECO - DIVULGAZIONE, LATTECO - RISULTATI by Francesca Frigo
16 Luglio 2020

PROMOZIONE GENOMICA

Tra le iniziative Anarb, prosegue fino al mese di ottobre la valutazione genomica delle femmine di razza Bruna a costi molto vantaggiosi.

Per informazioni puoi scrivere a librogen@anarb.it oppure telefonare allo 0456760151.

 

Posted in LATTECO - DIVULGAZIONE by Silvia Dussin
4 Giugno 2020

È uscito l’inserto LATTeco numero 12, una pubblicazione che mantiene sempre aggiornati i lettori di “rb-la razza bruna” sullo stato dell’arte dei lavori collegati al progetto europeo PSRN.
L’esigenza di un bilancio costi ricavi – Nell’articolo firmato da Dario Casati, Professore Emerito di Economia Agraria dell’Università di Milano, viene analizzato il ruolo dell’agricoltura durante la pandemia da Covid-19 e il possibile futuro. L’allevamento non può fermarsi, gli animali hanno bisogno ogni giorno di alimenti, di cure, le femmine di essere munte. Oggi i problemi sono due: come superare la fase dell’epidemia e come essere pronti a ripartire quando, gradualmente, finirà. Anche in agricoltura si pongono entrambi, con la differenza che l’agricoltura è parte essenziale delle soluzioni del presente ed entra con il resto dell’economia fra quelle del secondo problema.
Tra le soluzioni del futuro, l’aumento della produttività per avere costi unitari minori e quantità maggiori di prodotto. Per fare questo occorre conoscere a fondo caratteristiche e potenzialità del nostro patrimonio bovino. Proprio quello che è stato scientificamente studiato e realizzato con il progetto LATTeco in questi ultimi anni.

Genomica e biodiversità – Le informazioni che possiamo ottenere dai chip genomici ci permettono di esplorare la variabilità genetica tra individui. Questo ci aiuta a verificare quanto siano simili gli animali di una popolazione e se due popolazioni sono diverse tra loro a livello genomico. Uno degli obiettivi del progetto LATTeco è quello di verificare la variabilità genetica presente nella popolazione. Nell’analisi esposta nell’articolo (M. G. Strillaci, A. Bagnato – Università Milano) sono state incluse anche le bovine di Bruna Originaria (OB), così da poter evidenziare la base genomica della loro differenziazione dalla razza Bruna (BR). La tracciabilità genomica potrà essere applicata anche ai prodotti caseari.

Nuovo report genetico LATTeco Tutte le informazioni utili per iniziare un programma di miglioramento genetico aziendale con l’obiettivo di conciliare il rendiconto economico, l’eco-sostenibilità delle produzioni, il benessere animale e, nel contempo, aumentare la biodiversità.

OB – Nuova scheda per la valutazione morfologica L’articolo espone lo studio realizzato nell’ambito del progetto LATTeco per la messa a punto di una scheda di valutazione specifica per la Bruna Originaria, ad oggi in fase preliminare. Il risultato dimostra che la Bruna Originaria necessita di un sistema di valutazione specifico, allo scopo di valorizzare nel modo appropriato alcuni suoi aspetti tipici.  In Italia il numero di soggetti appartenenti alla Bruna Originaria, comunemente conosciuta come “OB”, è pari ad oltre duemila. In questi anni tale ceppo si sta consolidando soprattutto per le peculiari caratteristiche tipiche della duplice attitudine, ma anche per le opportunità offerte dai programmi di sviluppo della biodiversità.

Posted in LATTECO - DIVULGAZIONE by Francesca Frigo